Home » CGIL » Bolkestein e concessioni balneari: cronaca di una bocciatura annunciata

Bolkestein e concessioni balneari: cronaca di una bocciatura annunciata

image_pdfimage_print

Comunicato stampa. Come era facilmente prevedibile e da più parti annunciato, l’Unione Europea ha bocciato la proroga di 15 anni per le concessioni balneari italiane promossa dal Governo.

Ciò che ci preoccupa è l’ennesimo rinvio che posticipa la possibilità di procedere ad una riqualificazione del turismo balneare inserita in un contesto di certezze normative.

Inoltre, questa operazione del Governo a favore degli interessi privati è stata portata avanti con la consapevolezza che i costi saranno scaricati sulla collettività. Infatti l’Unione Europea nel bacchettare l’Italia ha annunciato l’avvio della procedura di infrazione che si riverserà su tutti (quelli che pagano le tasse).

Il DDL 4302/2017, mai diventato Legge, conteneva elementi utili per una riqualificazione complessiva del turismo balneare. Va detto però che questo disegno di legge relativo a concessioni pubbliche, non contemplava in nessun modo il tema del lavoro e della tutela dei lavoratori, cosa a nostro parere inaccettabile.

Anche in fatto di sicurezza della balneazione il testo non prevedeva particolari requisiti di affidamento. Se si rimetterà mano al percorso legislativo sarà necessario correggere queste carenze. Bisogna evitare di ritrovarsi, per esempio, nella solita ambiguità di servizi pubblici essenziali, come il servizio di salvataggio, sacrificati sull’altare del profitto privato.

Quali soluzioni, dunque, per uscire dal pantano determinato dal mancato recepimento della direttiva europea? Quali servizi pubblici essenziali occorrono per la sicurezza della balneazione? Quali prospettive per la riqualificazione del turismo balneare?

Se ne parlerà nel dibattito promosso da Camera del Lavoro e Filcams Cgil Rimini il 16 maggio in Sala Marvelli, presso la Provincia di Rimini in via Dario Campana 64.
Dalle ore 10 si alterneranno nel dibattito Paolo Montalti (Segretario Generale Filcams Emilia Romagna), Roberto Biagini (Avvocato, ex Assessore comunale al Demanio del Comune di Rimini),  Aleardo Maria Cingolani (Ammiraglio, Presidente Lega Navale Rimini) e Marco Broccati (Dipartimento delle politiche del Turismo CGIL nazionale).
Il dibattito si inserisce all’interno delle iniziative legate al “Manifesto del Lavoro nel turismo riminese”, il documento CGIL e Filcams “per il lavoro di qualità in un nuovo modello turistico provinciale”.

Mirco Botteghi – Segr. Generale FILCAMS CGIL Rimini

 

VERIFICA ANCHE

Appalto pulizie Poste Italiane. Proclamato lo sciopero per il 17 e 18 luglio

Comunicato stampa. Non sono più disagi, sono vere e proprie difficoltà quelle che stanno vivendo …