Home » CGIL » Porto di Cattolica. Si entra nella fase esecutiva

Porto di Cattolica. Si entra nella fase esecutiva

image_pdfimage_print

Comunicato stampa. Sulle problematiche del porto di Cattolica legate alle attività della Ferretti e sugli urgenti lavori di dragaggio, l’iniziativa sindacale comincia a produrre dei risultati positivi e concreti. Sono stati utili a questo proposito gli incontri con l’assessore regionale Emma Petitti, le relazioni con l’Amministrazione Comunale e da ultimo con l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Cattolica Fausto Battistel.

Le risorse che la Regione ha stanziato per il dragaggio ammontano a 300.000 euro, una cifra che è stata ritenuta congrua dal Comune e il cui utilizzo è stato esposto nel dettaglio nel corso della riunione tra l’assessore Battistel e la delegazione sindacale lunedì 11 novembre. Erano presenti per la Fillea Cgil il Segretario generale Renzo Crociati, per la Filca Cisl Romagna il Segretario generale Roberto Casanova e la RSU della Ferretti.

Dopo le analisi dello stato del Porto l’attività vera e proprio di dragaggio avrà inizio a febbraio 2020. Il Comune si è impegnato a fare un accordo quadro con l’azienda che otterrà l’appalto e che dovrà avere la durata di due anni. Nel contempo si è reso disponibile a convocare incontri periodici di verifica con il Sindacato utili raccogliere anche elementi di conoscenza da parte dei lavoratori.

Fillea Cgil Rimini – Filca Cisl Romagna – RSU Ferretti

VERIFICA ANCHE

Chiusura casa di riposo Villa Quick. Messi in sicurezza gli ospiti occorre trovare una soluzione per le lavoratrici

Comunicato stampa. Bene la chiusura di Villa Quick. Ma il senso di responsabilità dimostrato dalle …