CGIL PER IL LAVORO FRONTALIERE

CGIL offre, unitamente ad altre strutture della CGIL ed al sindacato sammarinese CSdL, servizi per una migliore tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori frontalieri italiani in Repubblica di San Marino.

I nostri impegni sono:

  • Riconoscimento, supporto e tutela dei diritti dei frontalieri;
  • Permanenza INCA CGIL Rimini a San Marino, dalle ore 14.30 alle 18.00, presso la sede della CSdL (Via 5 febbraio, 17, San Marino). Sarà presente il personale INCA-CGIL di Rimini. Il servizio sarà attivo solo su appuntamento con prenotazione al numero telefonico 0549 962060 oppure inviando una e-mail all’indirizzo info@csdl.sm, indicando un recapito telefonico;
  • Assistenza fiscale in Italia presso le sedi CGIL in provincia di Rimini, Pesaro-Urbino e Forlì-Cesena;
  • Servizio Orientamento mercato del Lavoro, trova qui maggiori dettagli .

Tutti gli iscritti CGIL o CSdL godono dei vantaggi della “doppia affiliazione”, vale a dire che la tessera CGIL vale per le tutele ed i servizi CSdL, e viceversa.

CGIL, nell’ambito del CSIR (Coordinamento Sindacale Interregionale), è parte attiva da oltre 30 anni per la rivendicazione di migliori condizioni economiche e sociali per il lavoro frontaliere.

Il CONSIGLIO SINDACALE INTER-REGIONALE (CSIR) è stato costituito nel 1996 ad opera delle Organizzazioni Sindacali Italiane e Sammarinesi, su indicazione e stimolo della Confederazione Europea Sindacale ed è dalla Ces riconosciuto come sua struttura.

Il CONSIGLIO SINDACALE INTER-REGIONALE (CSIR) è un organismo di cooperazione sindacale transfrontaliera e di coordinamento sovranazionale tra le diverse organizzazioni Sindacali Italiane e di San Marino aderenti alla Ces.

Ne fanno parte le Organizzazioni Sindacali Cgil Cisl Uil delle Regioni Emilia Romagna e Marche e la CDLS, CSdL e USL dello Stato di San Marino.

Il CSIR opera nel territorio della Repubblica di San Marino e delle Regioni Emilia Romagna e Marche più specificamente nelle Provincie di Rimini e Pesa- ro Urbino, a tutela degli oltre 8.000 lavoratori trans-frontalieri.

“Scopo del CSIR è la difesa e la promozione degli interessi economici, sociali e culturali di lavoratori e di pensionati appartenenti alle aree interessate”.

Come CSIR ci proponiamo di:

  • confrontare le posizioni specifiche delle rispettive Organizzazioni, per giungere a definire linee ed iniziative comuni tese a migliorare le condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori e dei pensionati, con particolare riferimento al fenomeno del frontalierato;
  • analizzare le decisioni politiche delle rispettive Amministrazioni pubbliche competenti, e delle Istituzioni ad ogni livello, inerenti le problematiche socio-economiche delle aree di riferimento, ed assumere e sostenere ogni utile azione tesa a rafforzare la propria iniziativa sindacale ed organizzativa, promuovendo lo sviluppo economico e sociale, la tutela delle lavoratrici e dei lavoratori, la solidarietà e la cultura della convivenza civile e pacifica;
  • contrastare ogni forma di discriminazione tra lavoratori.

Sei frontaliere? Contattaci al numero 345.6640987 o scrivi a ….

Scarica la guida del lavoro frontaliere 2024…