Sol et Salus: salvaguardare i lavoratori

Rimini 28 dicembre 2016  – Le scriventi OO.SS esprimendo piena fiducia nella Magistratura e nel suo operato auspicano al contempo che l’indagine che vede coinvolta la casa di cura Sol et Salus possa concludersi al più presto.
Ci corre l’obbligo infatti di evidenziare come le ricadute delle indagini in corso non possano in alcun modo avere ripercussioni negative sui servizi socio/sanitari che la struttura sta continuando ad erogare e sui professionisti che ne permettono l’operatività.
In particolare ci riferiamo al blocco dei conti correnti e alla conseguente mancata erogazione delle tredicesime mensilità, il protrarsi di tale situazione metterebbe in grave crisi l’economia familiare di chi quotidianamente mette la propria professionalità al servizio degli utenti.
Intendiamo quindi vigilare nella salvaguardia degli operatori, in questo momento di forte criticità riguardante la clinica Sol et Salus e tutti coloro che in quella struttura operano e che, pur essendo totalmente estranei ai fatti contestati, tuttavia ne pagano direttamente le conseguenze.

 Segreterie FP CGIL, CISL ROMAGNA, UIL FPL di Rimini

                                         

VERIFICA ANCHE

RIMINI: emergenza meteo e lavoro nella cooperazione sociale

CGIL Rimini ha rivendicato l'attivazione di un tavolo provinciale per la gestione delle conseguenze sociali dell'eccezionale fenomeno meteorologico di questi giorni. Le modalità più opportune per la gestione delle retribuzioni di maggio 2023 saranno individuate partendo innanzitutto dalle giuste rivendicazioni sindacali. Nel frattempo l'invito di FP CGIL Rimini resta quello di agire con la massima prudenza seguendo le indicazioni della Protezione Civile.