Il 2024 segnerà la fine del mercato tutelato per le forniture di luce e gas: al via le assemblee cittadine CGIL, SPI, Federconsumatori

CGIL, SPI e Federconsumatori Rimini in campo per informare la cittadinanza

Le prime due assemblee cittadine per informare cittadini e consumatori, per mettersi al riparo da rincari, abusi, truffe o contratti cosiddetti “online”.

Luce e gas: cosa comporta la fine del mercato tutelato

La normativa ha previsto i termini dei servizi di tutela per le forniture di corrente elettrica e gas, con un progressivo passaggio dal mercato tutelato a quello libero. Sebbene questo non riguarderà gli utenti cosiddetti “vulnerabili” (gli over 75, i percettori di bonus energia, le persone con disabilità, i soggetti con utenze ubicate nelle isole minori non interconnesse, i soggetti con utenze ubicate in strutture abitative di emergenza a seguito di eventi calamitosi), a gran parte della popolazione il gestore proporrà un’offerta a prezzo variabile.

Fine del mercato tutelato: le scadenze

Per quanto riguarda il gas, i clienti “non vulnerabili” entro il 31/12/2023 dovranno sottoscrivere un contratto sul libero mercato, con l’attuale o con un nuovo gestore. Il passaggio effettivo al mercato libero avverrà ad aprile 2024 per quanto attiene invece la fornitura di energia elettrica.

Che fare? Al via una campagna di informazione e assemblee pubbliche, per consentire alla popolazione di gestire al meglio la fine del mercato tutelato

Appuntamenti:

  • giovedì 26 ottobre alle ore 18:30, presso il Salone “Adriano Polverelli” della Camera del Lavoro di Rimini, sita in via Caduti di Marzabotto, 30;
  • lunedì 30 ottobre alle ore 18:30 presso il Centro sociale “Nautilus” a Riccione, sito in viale Lazio, 18;
  • mercoledì 8 novembre alle ore 18:30 presso il Teatro sociale di Novafeltria, sito a Novafeltria in via Mazzini, 69;
  • venerdì 10 novembre alle ore 18:30 presso il Centro sociale Giovannini-Vici, sito a Cattolica in via Umbria, 23.

La CGIL ed il Sindacato pensionati SPI, insieme agli esperti di Federconsumatori Rimini, incontreranno la cittadinanza per dare indicazioni su come mettersi al riparo da rincari, abusi, truffe o contratti cosiddetti “online”. Saranno organizzate entro dicembre ulteriori assemblee cittadine in provincia di Rimini.

Gli sportelli di Federconsumatori sul territorio sono già a disposizione per il supporto alla cittadinanza e per la consultazione del portale delle offerte ( www.ilportaleofferte.it ). I contatti e le sedi di Federconsumatori in provincia di Rimini sono reperibili al sito https://rimini.federconsumatorier.it/ oppure rivolgendosi al numero telefonico 0541-779989.

Rimini, 21/10/2023

CGIL RIMINI – SPI CGIL RIMINI – FEDERCONSUMATORI RIMINI

SCARICA QUI LA GUIDA SU GAS E LUCE: DOWNLOAD

VERIFICA ANCHE

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.