Eletta la nuova Segreteria confederale della Camera del Lavoro Territoriale

L’Assemblea Generale di CGIL Rimini oggi ha eletto, su proposta della Segretaria generale Isabella Pavolucci, la nuova Segreteria confederale. Oltre alle conferme di Francesca Lilla Parco (già Segretaria organizzativa) e Cristian Lucarelli, entra per la prima volta in Segreteria confederale Renzo Crociati (Segretario generale di FILLEA CGIL Rimini). All’Assemblea Generale ha preso parte anche Gianluca Zilocchi, Segretario organizzativo CGIL Emilia-Romagna. Il nuovo organismo si riunirà nei prossimi giorni ed in quell’occasione verranno individuate ed attribuite le diverse deleghe.

Prosegue la mobilitazione contro le misure economiche e sociali del Governo

L’Assemblea Generale ha impegnato l’intera struttura della Camera del Lavoro a proseguire il percorso di mobilitazione e di coinvolgimento dei lavoratori e dei pensionati, sulla base del dispositivo approvato dalla CGIL Nazionale lo scorso 18 ottobre. Quella del Governo, infatti, è una manovra totalmente rinunciataria (l’impatto dichiarato sul PIL 2024 è pari allo 0,2%), insufficiente ed all’insegna del ritorno all’austerità: non dà risposte alle tante emergenze del Paese aggravandole. La manovra annunciata dal Governo non sostiene la crescita (anzi comprime la domanda interna), i redditi fissi e i necessari investimenti pubblici a partire dalla sanità. Sul percorso di mobilitazione il Segretario Generale CGIL Maurizio Landini ha scritto agli omologhi di CISL e UIL, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri, per definire percorso e modalità della mobilitazione.

Al centro della discussione la pace ed il sostegno alla mobilitazione degli studenti

La Segretaria generale CGIL Rimini Isabella Pavolucci nella sua relazione ha assunto i due ordini del giorno approvati da CGIL nazionale lo scorso 18 ottobre.

Per quanto riguarda il Medio Oriente, vi è l’impegno della CGIL a proseguire le iniziative per la pace insieme ai soggetti con cui l’organizzazione ha sottoscritto il manifesto “Israele-Palestina: Fermiamo la violenza, riprendiamo per mano la pace”.

In tema di diritto allo studio la CGIL appoggia le rivendicazioni delle studentesse e degli studenti riguardanti il tema del diritto all’abitare e della strutturale mancanza di alloggi, ma anche la denuncia della totale inadeguatezza dei fondi destinati al sistema dell’istruzione e del diritto allo studio; vessato dai pesanti tagli dello scorso decennio e che non trova risposte nemmeno in questa legge di bilancio.

Rimini, 20 ottobre 2023

Camera del Lavoro Territoriale – CGIL Rimini

VERIFICA ANCHE

Democrazia è partecipazione* (aggiornamento)

Democrazia è partecipazione (aggiornamento: L'INCONTRO DEL 21 MAGGIO VIENE RINVIATO AL 4 GIUGNO IN RISPETTO AL LUTTO CHE HA COLPITO IL CANDIDATO SINDACO DI VERUCCHIO GIANCARLO LAZZARETTI)