Esplosione all’impianto HERA di Raibano: su salute e sicurezza serve massima attenzione ad appalti e sub appalti

COMUNICATO STAMPA

Esplosione all’impianto HERA di Raibano: su salute e sicurezza serve massima attenzione ad appalti e sub appalti

L’esplosione avvenuta il 22 gennaio scorso nell’area dell’impianto Hera, sottolinea l’importanza di un’analisi approfondita sulla salute e sicurezza dei lavoratori coinvolte in attività di appalto e subappalto. Le organizzazioni sindacali CGIL Rimini, CISL Romagna e UIL Rimini esprimono solidarietà alle famiglie dei lavoratori ed auspicano una pronta guarigione dei feriti

I dati sugli infortuni in provincia di Rimini

Dal 2002 all’agosto 2022 in provincia di Rimini hanno perso la vita per lavoro 106 lavoratori, sono stati denunciati quasi 150.000 infortuni e 7.366 malattie professionali. Sebbene i dati disponibili a novembre 2023 evidenzino una riduzione del 2% sull’anno precedente rispetto agli infortuni denunciati (4.688), è del tutto evidente che l’esplosione avvenuta ieri nell’impianto Hera di Raibano segnala l’esigenza di un’ulteriore analisi del fenomeno e di maggiore attenzione ai temi di salute e sicurezza. Il settore dell’igiene ambientale inoltre, nell’ambito della sua filiera produttiva, è caratterizzato da un’alta incidenza di infortuni sul lavoro.

Appalti e sicurezza: l’urgenza di un’analisi trasversale del fenomeno infortunistico

E’ da sottolineare che l’esplosione è avvenuta in un’area dell’impianto Hera dove operano imprese che gestiscono processi in appalto ed in subappalto. In attesa che le indagini ad ogni livello facciano il loro corso su questa vicenda, è necessario porre sotto la lente la salute e sicurezza di chi lavora alle dipendenze di appaltatori e sub appaltatori, questo anche attraverso una più approfondita analisi dei dati infortunistici INAIL. Ad oggi INAIL non diffonde statistiche sugli infortuni che evidenzino oltre al settore dell’evento, anche se esso è avvenuto nell’ambito di un appalto o di un subappalto. Poter disporre di questi dati consentirebbe di concentrare l’attenzione, oltre che sui settori a maggior rischio di infortuni, anche su quelle fasi di processo che vedono la presenza di appalti e sub appalti.

CGIL Rimini – CISL Romagna – UIL Rimini rivolgono ai familiari dei tre lavoratori coinvolti nell’infortunio vicinanza e l’auspicio di una pronta guarigione, mettendo a loro disposizione le tutele delle proprie strutture di Patronato. Le categorie sindacali territoriali e regionali FP CGIL – FIT CISL – UIL TRASPORTI – sottolineando l’importanza della formazione costante dei lavoratori – chiederanno alla direzione di Hera un incontro per approfondire gli aspetti di salute e sicurezza dell’impianto di Raibano, le eventuali criticità del sistema di tracciamento, con l’intento di prevenire simili eventi in futuro. A giorni si terrà inoltre un’assemblea sindacale, in tema di lavoro in salute e sicurezza, che coinvolgerà chi lavora direttamente ed in appalto sul sito.

Rimini, 23/01/2024

CGIL Rimini – CISL Romagna – UIL Rimini

VERIFICA ANCHE

Il crollo avvenuto nel cantiere per la costruzione di un supermercato a Firenze è l’ennesima tragedia insopportabile di morte sul lavoro, di cui ancora, a ore di distanza, non è chiara la dimensione

Il crollo avvenuto nel cantiere per la costruzione di un supermercato a Firenze è l’ennesima tragedia insopportabile di morte sul lavoro, di cui ancora, a ore di distanza, non è chiara la dimensione.