Il crollo avvenuto nel cantiere per la costruzione di un supermercato a Firenze è l’ennesima tragedia insopportabile di morte sul lavoro, di cui ancora, a ore di distanza, non è chiara la dimensione

È sempre chiamato in causa il sistema dei subappalti che, in particolare nel privato, produce risparmi su condizioni di lavoro, salari, sicurezza, formazione, quindi sulle persone.

Nell’esprimere totale vicinanza alle famiglie delle vittime, diciamo anche con forza che siamo stanchi di ascoltare parole di cordoglio. Il lavoro e la sicurezza devono essere al centro dell’attenzione politica per mettere in atto soluzioni concrete, a partire dai luoghi a maggior rischio come i cantieri. Ad oggi, in questo, il Governo è latitante.

CGIL e UIL, insieme alle Categorie degli edili e dei metalmeccanici – Fillea Cgil, Feneal Uil, Fiom Cgil e Uilm Uil – hanno dichiarato due ore di sciopero a livello nazionale per mercoledì 21 febbraio.

Inoltre, CGIL e UIL invitano tutte le altre Categorie a programmare nella stessa giornata iniziative di mobilitazione e assemblee nei luoghi di lavoro.

Nelle prossime ore saranno definite le iniziative sindacali conseguenti anche in provincia di Rimini.

CGIL RIMINI – UIL RIMINI

Francesca Lilla Parco – Giuseppina Morolli

VERIFICA ANCHE

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.