CGIL Rimini, con il supporto scientifico di IRES Emilia-Romagna, apre a tutta la cittadinanza la possibilità di contribuire all’elaborazione delle piattaforme rivendicative della contrattazione sociale territoriale

La tua voce per contrattare i tuoi diritti”: al via l’indagine CGIL per una contrattazione inclusiva in provincia di Rimini / CGIL Rimini, con il supporto scientifico di IRES Emilia-Romagna, apre a tutta la cittadinanza la possibilità di contribuire all’elaborazione delle piattaforme rivendicative della contrattazione sociale territoriale

Ogni anno CGIL Rimini e SPI Rimini si attivano per discutere, con le amministrazioni comunali, di tariffe, tasse ed aiuti a chi fatica a pagare l’affitto, a fare la spesa o a curarsi, solo per fare alcuni esempi. Si tratta della “contrattazione sociale“: una delle azioni sindacali che più di altre può cambiare le condizioni di chi vive sulla propria pelle le ingiustizie sociali di un territorio. CGIL Rimini intende discutere con i Comuni innanzitutto raccogliendo le opinioni ed ascoltando i problemi concreti della gente, contribuendo in questo modo anche a rafforzare il rapporto tra cittadinanza e governi locali. I temi sui quali prende il via questa campagna di ascolto generale del territorio riguardano i trasporti, la scuola, l’ambiente, la famiglia, le tariffe, e più in generale tutto ciò che riguarda il contrasto alle fragilità sociali.

Come partecipare all’indagine sociale CGIL

Il questionario, realizzato con la collaborazione scientifica di IRES Emilia-Romagna e compilabile online dal sito www.cgilrimini.it o all’indirizzo https://it.research.net/r/Cgil_Rimini_Indagine_online, sarà raccolto anche in modalità cartacea, per chi la preferisce. In ogni caso la raccolta dei dati garantirà a chi partecipa l’anonimato.

Nelle prossime settimane saranno organizzate anche specifiche assemblee territoriali e nelle aziende. In tutte le Camere del Lavoro CGIL sarà possibile partecipare all’indagine compilando il questionario, anche con l’assistenza di funzionari sindacali. L’obiettivo è quello di concludere l’indagine entro la prossima primavera con la raccolta di almeno 8.000 questionari, distribuiti tra tutti i 27 Comuni della provincia di Rimini.

Questa modalità di coinvolgimento consentirà a CGIL Rimini di misurare l’aderenza dei propri indirizzi con le preoccupazioni e le priorità della gente. L’intenzione è quella portare ai tavoli di trattativa richieste sindacali coerenti con i bisogni di chi lavora, di chi è in pensione, di chi cerca un lavoro o di chi non può farlo.

L’invito, a tutti i residenti nella provincia di Rimini, è quello di partecipare a questa rilevante indagine sociale.

Rimini, 23 febbraio 2024

Camera del Lavoro Territoriale – CGIL Rimini

VERIFICA ANCHE

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

Libere tutte, iniziativa della Provincia di Rimini con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.