Home » LE CATEGORIE SINDACALI DELLA CGIL DI RIMINI » SPI » SPI – LA CONTRATTAZIONE CON GLI ENTI LOCALI DELLA PROVINCIA

SPI – LA CONTRATTAZIONE CON GLI ENTI LOCALI DELLA PROVINCIA

La Contrattazione è il momento del confronto fra i rappresentanti sindacali dei pensionati e gli Enti, di solito pubblici, che erogano servizi, ne determinano le tariffe e impongono le tasse. La contrattazione territoriale viene effettuata con Comuni, Provincia, Regione e A.S.L.

Ogni anno le Organizzazioni Sindacali tornano ai tavoli di confronto con le Amministrazioni Locali per discutere dei Bilanci di previsione, le piccole Finanziarie dei Comuni che stabiliranno quanto e come si dovrà e si potrà spendere.
Si chiama contrattazione territoriale perchè consente ai cittadini, tramite la rappresentanza sindacale, di essere coinvolti nelle scelte delle pubbliche amministrazioni prima che vengano ratificate, alimentando il loro senso di appartenenza e condivisione e rinsaldando il legame tra governo e comunità locale, rendendo così efficace l’azione amministrativa nel territorio.
Può capitare, con alcuni Comuni, di non giungere alla ratifica di nessuna intesa. In linea di massima però, la contrattazione territoriale si è consolidata, riuscendo a realizzare importanti accordi su tassazione e tariffe locali, welfare e più in generale sui temi dello sviluppo.

I risultati ottenuti con la contrattazione con gli Enti locali riguardano:

  • Esenzione o riduzione della tariffa sulla raccolta dei rifiuti, che, per le persone con disagio economico, è a carico del Comune;
  • Riduzione dell’ICI;
  • Contributo sull’affitto di casa;
  • Monitoraggio sulle condizioni della popolazione anziana che vive sola (in collaborazione con l’A.S.L.).

Elenco Accordi sottoscritti